Tipo di documento:
Libro
Autore/curatore:
Iean Pavl Perrin
 
Standard: [Perrin, Jean Paul ]
Titolo:
Histoire des Vavdois. Divisee en trois parties. La premiere est de leur origine, pure croyance, & persecutions qu’ils ont souffert par toute l’Europe, par l’espace de plus de quatre cens cinquante ans. La seconde contient l’Histoire des Vaudois appellés Albigeois. La troisiesme est touchant la Doctrine & Discipline qu’ils ont eu commune entre eux, & la refutation de la Doctrine de leurs aduersaires. Le tout fidelement recueilli des Autheurs nommés és pages suiuantes./ Par Iean Pavl Perrin, Lionnois.
Histoire des Vaudois. Divisée en trois parties.
Data di pubblicazione:
1618
Tipo/numero di edizione:
Prima edizione: Un volume in –8°, diviso in tre parti.
Luogo di pubblicazione:
A Geneve

Standard : [Genève]

Editore/tipografo:
Pour Matthiev Berjon

Standard: [Berjon, Matthieu]

Pagine:
1a parte: 32 fcn, pp. 1-248; 2a parte: 8 fcn., pp. 1-156; 3a parte: pp. 157-331
Luogo di reperimento:
Mikrofiche: IDC: Religious Minorities. Waldenses, RMW-9 (= Torre Pellice, Società di Studi Valdesi: AFM-55).
Soggetti:
Catari e valdesi
Manoscritti valdesi - Dublino - Trinity College Library - Cataloghi
Storiografia valdese - Sec. 17.
Valdesi - Storia - Origini - Storiografia - Sec. 17.

Indice:

Prima parte:

Le 26 pagine non numerate all'inizio della prima parte contengono: Epistre [= Dedica a Lesdiguières], “ce 1.Ianuier 1618 [pp. 1-4]; Preface [pp. 5-12]; Cristofle de Gamon : A Mr. Perrin, sur son Histoire des Vaudois (in versi) [pp. 13-19]; Noms des Autheurs cités en ceste Histoire, d’entre eux ceux qui ont esté aduersaires aux Vaudois [pp. 20-21] ; Noms des autheurs cités en ceste histoire, de ceux qui ont fait profession de reformation [p. 22] ; Sommaire [pp. 23-32].

La prima parte è divisa in due libri. Il primo,diviso in 14 capitali (1-93), presenta lo loro origine e duffsione in Europa con alcuni documenti. Il secondo libro (pp. 95-248) è dedicato alle persecuzioni dei valdesi.

Seconda parte

La seconda parte si apre con un altro frontespizio e ricomicia la numerazione (1-156). Il titolo sul frontespizio è: Histoire des Chrestiens Albigeois. Contenant les longues guerres, persecutions qu’ils ont souffert à cause de la doctrine de l’Euangile. Le tout fidelement recueilli des historiens qui en ont escrit, & des memoires qui nous ont esté fournies par personnes dignes de foy, habitees en ladite contree, & cottés en marge. Par Iean Paul Perrin, Lionnois. A Geneve: Pour Matthiev Berjon, 1618. Sulle 8 pp. non numerate si trova l’epistre di dedica a Henri de Foix, Candale, Prince de Busch, datata “ce 1.Ianvier 1618”.

La seconda parte tratta la storia degli albigesi

Terza parte

Nella terza parte (pp.157-331) Perrin pubblica il testo di alcuni manoscritti valdesi; alcuni frammenti si trovano anche nella prima parte. Perrin aveva a disposizione due collezioni di manoscritti:

(1) Manoscritti valdesi di carattere religioso-dottrinale riuniti 1602 dai pastori delle Valli valdesi, in particolare dal pastore Dominique Vignaux. La raccolta fu poi portata in Francia, prima al pastore Daniel Chamier, poi nel 1605 a Perrin. Questa collezione fu venduta o ceduta da Perrin a Marc Vulson, e fu poi acquistata dal vescovo anglicano di Dublino James Ussher, che ne era già in possesso nel 1635. Nel 1661 i manoscritti passarono nella biblioteca del Trinity College dell’Università di Dublino. Per il contenuto della collezione nel Trinity College si veda Esposito: Sur quelques manuscrits.

(2) Documenti inquisitoriali della diocesi di Embrun rubati da André du Faure in occasione della presa di Embrun nel 1585. Marc Vulson che li aveva comprato da De Faure li ha messi a disposizione di  Perrin. Anche questa collezione passava poi (in copia) da Vulson a Ussher.

Cfr. per la storia dei manoscritti: Benedetti, Il "santo bottino", pp. 9-59

Riassunto/commento:

Gonnet-Armand Hugon, Bibliografia Valdese (1953) n° 80.

Nel 1619 apparve una ristampa della prima parte in –8° a Genève, Pour Pierre & Iaques Chouet, 1619, riunita in un tomo con la seconda e terza parte della prima edizione.

Per le traduzioni dell’opera di Perrin si vedano: Grasser: Waldenserchronik; Lennard: Forerunners; Lydius: Historie; Stoppa: Matchlesse Cruelty; Bray, Papal usurpation.

Nel 1791 apparve un estratto dell'opera di Perrin: Preuves convainquantes du droit des Français sur le Comtat Venaissin et la ville d'Avignon, usurpés par le pape Innocent III, en 1209. Traduit du Gaulois. Extrait de l'Histoire des Albigeois... par Jean Perrin... imprimée en 1719, Paris, impr. de J.-B. Fusilier, [1791]. In –8°, 8 pp.