Tipo di documento:
Libro
Autore/curatore:
s.n. [Étienne Noël (?)]
 
Standard: [Noël, Étienne]
Titolo:
Histoire des persecvtions et gverres faites depvis l’an 1555. iusques en l’an 1561. contre le peuple appelé Vaudois qui est aux valees d’Angrongne, Luserne, sainct Martin, La Perouse & autres du païs de Piemont. Nouuellement imprimé
Histoire des persécutions et guerres faites depuis l’an 1555 jusques en l’an 1561 contre le peuple appelé Vaudois, qui est aux vallées d’Angrogne, Luserne, saint Martin, La Perouse et autres du pays de Piémont.
Data di pubblicazione:
M.D.LXII
Tipo/numero di edizione:
Prima edizione
Luogo di pubblicazione:
[Genève]

Standard : [Genève]

Editore/tipografo:
[Artus Chauvin]

Standard: [Chauvin, Artus]

Pagine:
[174] , [2] p. Signatures : A-L8
Formato :
In –8°.
Luogo di reperimento:
Mikrofilm: IDC: Religious Minorities Waldenses: RMW-4.
Soggetti:
Histoire des persécutions (1562)
Noël, Étienne
Storiografia valdese - Sec. 16.
Valdesi - Persecuzioni - Piemonte - 1560-1561
Valdesi - Piemonte - Storia - 1555-1561

Riassunto/commento:

Armand Hugon-Gonnet, Bibliografia Valdese (1953) n° 1477, vgl. 1491.

Riproduzione anastatica: Anonimo, Storia delle persecuzioni, pp. 225-312

Autore: L'opera viene sovente attribuita a Scipione Lentolo. In realtà Lentolo ha tradotto e amplifiato il racconto di Noël nella sua « Historia delle grande persecutioni » (Gilmont, Aux origines de l'historiographie vaudoise, dans  I Valdesi e l'Europa , 1982, p. 165-202). Balmas, Introduzione, in: Anonimo, Storia delle persecuzioni, nega che Noël sia l'autore e attribuisce  l'opera ad un anonimo.

Data:  In alcuni esemplari  (per esempio: Genève, Musée de la Réformation) la prefazione "Aux lecteurs" è del 14 giugno 1562. Esistono anche esemplari (per esempio: Biblioteca Reale, Torino, C –49 (6); Torre Pellice, Società di Studi Valdesi, Torre Pellice) con la prefazione datata 13 giugno 1562 ed un titolo leggermente diverso. Non si tratta di una seconda edizione: si fecero invece delle correzioni nel corso della stampa.

Diffusione: Crespin inseriva dal 1563 (Crespin, Cinquième partie) un estratto di ca. 3 pagine dell’opuscolo di Noël nella sua Histoire des Martyrs; nell'edizione del 1570 (l’ultima da lui curata personalmente) trascrisse ancora numerose altre pagine dell’opuscolo. Nel 1582 Simon Goulart riproduce l’opuscolo di Noël integralmente nella sua prima riedizione dell'Histoire des Martyrs di Crespin (c. 537v-552v) cambiando il titolo dell’opuscolo in: Histoire memorable des persécutions et guerres.

Traduzione latina: Si veda: Memorabilis Historia Persecvtionvm.